Lo storytelling passa per il digitale. Un viaggio tra dati utili per il racconto della CSR - Valore Responsabile

Ultimo aggiornamento il 21 gennaio 2020 alle 11:50

Lo storytelling passa per il digitale. Un viaggio tra dati utili per il racconto della CSR

Al workshop di lancio di Valore Responsabile durante StartupItalia Open Summit abbiamo presentato uno studio di The Fool sul racconto della CSR del consumatore digitale. Ecco la ricerca completa

La CSR è diventata ormai imprescindibile nelle attività di business e nelle iniziative portate avanti dalle aziende che hanno come obiettivo la creazione di un valore condiviso. Ma come si racconta la CSR?

A SIOS19, The Fool ha presentato uno studio realizzato grazie a GlobalWebIndex (il più grande studio al mondo sulle abitudini digitali dei consumatori) sul racconto della CSR del consumatore digitale, andando ad analizzare i Global trends per poi passare al mercato italiano.

CSR: Global trend

Il report di GlobalWebIndex “Corporate Social Responsibility: Examining the role of CSR in today’s conscious consumerist landscape” mostra una panoramica del ruolo della CSR nel contesto del consumismo consapevole mondiale. Vediamo come anche gli utenti con una scarsa awareness sui temi della CSR si dichiarano disposti a spendere di più per servizi o prodotti che hanno un impatto sociale o ambientale positivo. A trainare il Trend sono soprattutto le generazioni più giovani, i Gen Z ed i Millennials.

In Italia il 20% degli intervistati sarebbe motivato all’acquisto nel caso in cui l’azienda/il prodotto fossero attenti alle questioni ambientali. Il 27% sostiene di volere una maggior proposizione di prodotti eco-friendly dai loro brand preferiti.

Deep Dive Italia

Per una più approfondita analisi del contesto italiano abbiamo selezionato tre audience. Due sono specificamente riferite al contesto della CSR, chi acquista brand/prodotti eco-friendly e gli utenti interessati alle questioni sociali. Come audience di confronto abbiamo selezionato gli affluent, quegli utenti che non sono interessati nello specifico a tematiche della CSR, ma che hanno un alto potere d’acquisto.

Il fine è individuare eventuali punti di contatto tra gli “alto spendenti” (i consumatori dei beni di lusso) e gli utenti interessati alle tematiche della CSR.

A cosa sono interessati gli utenti e di cosa parlano online? Come scoprono i Brand e in che modo interagiscono con loro? E quali sono i driver d’acquisto?

 

Per scaricare il report completo compilate il form. Buona lettura!


Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter